La mia cucina_Bucataria mea

24 febbraio 2009

Plăcinte con formaggio_Plăcinte cu brânză

Filed under: 09. Dolci_Dulciuri — Tag:, — Adriana Nicoleta @ 06:44

Questi sono dei dolci tipici della regione della Romania chiamata Moldova, si fanno in diverse occasioni, mia madre li fa in questo modo.

L’impasto_Aluatul:
1 kg di farina, in questo caso abbiamo usato 300 gr di manitoba e 700 di farina di grano tenero 00, ma si può benissimo utilizzare la farina 00 che si ha a disposizione e che si usa abitualmente – 1 kg de faina (eu am folosit 300 de gr de manitoba si 700 de 00, dar fiecare poate folosi faina alba normala pe care o foloseste de obicei)
200 gr zucchero semolato – 200 gr zahar tos
4 uova – 4 oua
25 gr lievito fresco – 25 gr drojdie proaspata
200 ml latte – 200 ml lapte
150 gr burro fuso – 150 gr unt topit
Il ripieno_Umplutura :
circa 1 kg di formaggio, io ho usato la ricotta di mucca, freschissima mescolata con del formaggio fresco chiamato tomini piemontesi che però si trovano maggiormente qua, direi che si può benissimo usare solo la ricotta a condizione che sia freschissima – circa 1 kg branza (eu am folosit urda de vaca proaspata si un alt fel de branza tot de vaca proaspata care aici se numeste tomini piemontezi)
3 uova – 3 oua
100 gr uvetta – 100 gr stafide
4 cucchiai pieni di zucchero a velo, in ogni caso la quantità è variabile a seconda dei gusti e di quanto è dolce il formaggio – 4 linguri pline cu varf de zahar pudra

la buccia gratuggiata di un’arancia – coaja rasa de la o portocala

Ho fatto l’impasto nel Kenwood così_Eu am facut aluatul in robot astfel:
Ho messo la farina in mezzo, poi il lievito, le uova mescolate con lo zucchero, il latte, ho azionato l’impastatrice fino ad ottenere questo impasto_Am pus faina in  mijloc, am pus drojdia, ouale amestecate cu zahar si laptele, am amestecat pina ce am obtinut acest aluat.

Poi ho aggiunto un po’ alla volta, circa in 4 volte, il burro fuso, nel fratempo tra una volta e l’altra il burro deve essere assorbito, la velocità dell’impastatrice ognuno la regola come vuole. Alla fine la sua consistenza era così_Apoi am adaugat cite un pic in 4 reprize untul topit, intre timp aluatul se amesteca bine ca sa se absoarba untul. La sfirsit asta e consistenta aluatului

l’impasto era elastico_aluatul era elastic
l’ho lasciato lievitare_l-am lasat la crescut

tagliato a pezzi_taiat bucatele
e formato le palline_si facut bilute
 abbiamo steso ogni pallina e ci abbiamo messo sopra il ripieno_pe fiecare biluta intinsa am asezat umplutura

e si comincia a chiudere, prima i due angoli opposti si portano al centro_si se incepe inchiderea, mai intii cele 2 colturi opuse se aduc in mijloc

e poi si fa la stessa cosa con gli altri 2 angoli ottenendo questo_si apoi se face acelasi lucru cu celelalte 2 colturi obtinind acest lucru

si riprendono altri 2 angoli opposti e si chiudono_se reiau alte 2 colturi opuse si se unesc

e poi gli altri 2 angoli rimasti, ora la placinta e chiusa_si apoi colturile ramase, acum placinta e inchisa

messe nella teglia a lievitare_puse in tava la crescut

quando sono lievitate si spenellano con l’uovo sbattuto e si spolverizza dello zucchero semolato_dupa care le-am uns cu ou si am presarat putin zahar tos

messe a cuocere nel forno caldo a 180°C_dupa care le-am pus la cuptor la 180°C

cotte_coapte

a raffreddare ma se non si riece a resistere alla tentazione si può assaggiare la prima anche calda_ la racit dar daca nu se poate rezista tentatiei se poate minca prima chiar calda

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: