La mia cucina_Bucataria mea

26 febbraio 2009

Papanaşi

Filed under: 09. Dolci_Dulciuri — Tag: — Adriana Nicoleta @ 09:58

L’ingrediente di base di questo dolce è il formaggio, io ho la fortuna di trovare questi tomini piemontesi che sostituiscono egregiamente il formaggio fresco di latte di mucca usato in Romania.
È questo
_
Neavind brinza de vaci din Romania am norocul de a gasi aici brinzica asta care e tot de vaci, e un pic mai acra dar merge foarte bine ca inlocuitor. Asta e:


cioè_adica

e aperto_si deschis

la consistenza è questa_consistenta e asta:

Nel caso in cui qualcuno volesse provare e non ha la possibilità di trovare questo formaggio si potrebbe usare la ricotta, è tutto un altro tipo di formaggio ma si può provare e vengono bene.

Il rotolo ha 330 ai quali ho aggiunto 2 uova, un pizzico di sale, una bustina di vanillina (se vi disturba l’idea potete non metterla), mezzo cucchiaino di lievito in polvere per dolci e 250 gr di farina_Bucata respectiva cintareste 330 de gr. la care am adaugat 2 oua, un praf de sare, un pliculet de vanilina (cui nu-i place poate sa o omita), jumatate de lingurita de praf de copt si 250 de gr de faina.

La quantità di farina è discutibile perché dipende molto da quanta assorbe il formaggio. Mia madre ne metterebbe solo 150 gr di farina per questa quantità di formaggio e uova, lei non mette neanche il lievito, però lei li fa a mo’ di polpette, per dare questa forma il suo impasto non ce la farebbe perché è troppo appiccicaticcio, in effetti i suoi sono più morbidi e sanno più di formaggio rispetto a questi. Si mescola dunque il tutto e si ottiene un impasto abbastanza appiccicoso che deve essere lavorato con la mani molto infarinate, bisogna resistere alla tentazione di aggiungere altra farina perché verrebbe un mattone e si danneggerebbe ulteriormente il gusto_Cantitatea de faina e orientativa pentru ca depinde foarte mult de umiditatea brinzei si de cita faina absoarbe. Mama ar pune numai 150 de grame pentru cantitatile astea si nu pune praf de copt dar ea ii face cum face si pirjoalele, aceeasi forma, dar aluatul ei e lipicios si nu s-ar putea lucra in forma asta, de aceea cei pe care ii face ea sunt mult mai moi si au gust de brinza mult mai pronuntat. Se amesteca deci toate ingredientele si se obtine o compozitie foarte lipicioasa care trebuie lucrata cu multa faina si trebuie sa se reziste in mod eroic tentatiei de a mai adauga faina pentru ca ar iesi nepufosi si s-ar compromite si gustul.


Si fanno le palline piccole, poi le ciambelle (si fa una pallina più grossa, si appiattisce e poi si fa il buco in mezzo con un dito), le mani ed il piano di lavoro sempre ben infarinati_Se fac bilutele, apoi colaceii (se face o bila mai mare care se aplatizeaza si careia i se face apoi gaura in mijloc), miinile si planseta de lucru trebuie sa fie mereu presarati abundent cu faina.

Si friggono in olio_Se prajesc in ulei


Fino ad essere dorate, assaggiando ovviamente per essere sicuri che sono cotte dentro_Pina ce se coloreaza frumos, gustati unul de proba ca sa fiti siguri ca sunt coapte inauntru

prova_proba

et voilà, con la confettura di fragole sopra, la panna che c’è qua fa troppo schifo per usarla come condimento per i papanaşi, non essendoci zucchero nell’impasto la salsa deve essere dolce perciò potete usare una marmellata o un salsa dolce di frutta che più vi piace_si iata-i cu dulceata de capsuni deasupra

Tornando a mia mare lei li ha sempre fatti così, con a stessa forma delle polpette e semplicemente con dello zucchero a velo sopra_Si astia sunt cei facuti exact ca mama si serviti cum obisnuieste ea, cu zahar pudra

e questa è la sezione_sectiune

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: