La mia cucina_Bucataria mea

1 febbraio 2010

Sarmale

Filed under: 03. Secondi_Feluri II, 17. Ricette romene_Reţete româneşti — Tag:, , — Adriana Nicoleta @ 22:48

Le “sarmale” sono degli involtini, la foglia può essere di verza, di foglie di vite  oppure altre foglie verdi di giusta misura da usare in primavera quando sono tenere. Solitamente gli ingredienti principali del ripieno sono la carne tritata ed il riso. In quaresima la carne viene sostituita da funghi. A volte il riso può essere sostituito in alcune regioni da chicchi di granoturco frantumati in pezzettini della grandezza del chicco di riso. Ogni familia ha la sua ricetta, c’è chi ci mette anche della pancetta nel ripieno, c’è chi usa la verza in salamoia, questa è la versione che fa mia madre e che piace a me_Fiecare familie are reteta sa, unii pun si sunculita in umplutura, altii folosesc varza murata, mama mea asa le face si mie asa imi plac.

Ai tempi della mia infanzia in Romania esisteva solo un tipo di cavolo ed era molto semplice, lo compravi e facevi gli involtini. Qui esistono più varietà di cavolo e tutte le volte il problema principale è trovare il cavolo adatto, abbiamo provato una sola volta con mia madre a fare gli involtini con l’altro tipo di cavolo chiamato in alcuni posti crati che assomiglia come colore a questo ma ha la foglia liscia e molto dura che non diventa morbida neanche dopo 6 ore di cottura, non ci piace, e allora restiamo fedeli a questo tipo di cavolo che mia madre usa da sempre perchè il risultato è che gli involtini si sciolgono in bocca. In inverno la verza usata era quella conservata in salamoia, non avendola quì mia madre ha un altro sistema per ammorbidirla che racconterò in seguito_Pe vremurile copilariei in Romania exista o singura varza si era simplu, cumperi varza, faci sarmale. Aici exista mai multe feluri deci de fiecare data problema principala este sa gasesti varza potrivita, am incercat o singura data sa facem cu mama sarmale cu alt tip de varza care ii seamana la culoare dar are frunza neteda si tare care nu se inmoaie nici dupa ce a fiert 6 ore, nu ne place, raminem fidele verzei pe care mama a folosit-o dintotdeauna pentru ca rezultatul e ca “se topesc in gura”.

Ingredienti per circa 40 involtini_Ingrediente pentru circa 40 de sarmale:

900 gr verza già preparata come sotto_900 gr varza deja pregatita ca mai jos

350 gr cipolla a cubetti_350 gr de ceapa taiata cubulete

900 gr carne tritata mista (maiale e bovino)_900 gr carne macinata mixta (porc si vita)

450 gr di riso (ho usato il carnaroli)_450 gr de orez

2 uova _2 oua

sale, pepe, erbe aromatiche (io questa volta ho usato solo dell’aneto secco)_sare, piper, verdeata (eu de data asta am pus numai marar uscat)

circa 200 ml salsa di pomodoro_200 ml suc de rosii

circa 200 ml vino bianco secco_200 ml vin alb sec

La verza si prepara così, si riempie d’acqua salata  una pentola nella quale deve entrare la verza intera, si porta a bollore aggiungendo il succo di un limone (in assenza del bors, un liquido ottenuto dalla fermentazione della crusca e che serve per inacidire le minestre romene) . Si spegne il fuoco e si lascia riposare la verza per una mezz’oretta, man mano che le foglie esterne si ammorbidiscono si staccano, si toglie la costa centrale dura di ciascuna foglia e di conseguenza si tagliano a metà. Le coste si tagliano a pezzettini perchè serviranno per fare il “letto” nella pentola_Varza se pregateste astfel, se umple o oala cu apa sarata in care trebuie sa intre varza intreaga, cind apa incepe sa fiarba se adauga sucul de la o lamiie (sau bors pentru cine are). Se stinge focul si se lasa varza o jumatate de ora, pe  masura ce frunzele din exterior se inmoaie se desprind si tot asa pina la sfirsit. Fiecarei frunze i se taie coasta centrala si deci frunza se taie in doua, toate coastele se taie marunt pentru ca vor constitui “baza”

Il ripieno si fa mescolando a crudo la cipolla, la carne, il riso, le uova, sale e pepe, metà della salsa di pomodoro e prezzemolo e/o aneto_Umplutura se face amestecind de crude ceapa, carnea, orezul, ouale, sare si piper, jumatate din sucul de rosii, patrunjel si/sau marar

Si cominciano a fare gli involtini mettendo nel palmo della mano la foglia di verza, si mette un cucchiaio di ripieno_Se incepe sa se impatureasca sarmalele punind frunza de varza in palma, apoi o lingura de umplutura

Si comincia a rotolare_Se incepe sa se ruleze

Fino quando tutta la foglia è rotolata_Pina cind toata frunza e rulata

Ognuno dei due bordi si spinge all’interno, in questa maniera gli involtini sono ben sigillati e non si apriranno più_Fiecare dintre cele 2 capete se impinge in interior, in acest fel sarmalele sunt bine sigilate si nu se vor deschide

Si mettono uno accanto all’altro formando uno strato sopra l’altro sul letto fatto con gli avanzi di verza e un goccio d’olio, questa volta ho scelto di cuocerli nella slow_Se aseaza unul linga altul formind straturi suprapuse pe “baza” facuta din resturile de varza cu un pic de ulei

Quando la pentola è piena di involtini si aggiunge la restante salsa di pomodoro, il  vino ed eventualmente acqua quasi fino al livello degli involtini, quasì tutto il liquido sarò assorbito perché servirà anche a cuocere il riso, con la slow è tutto molto semplice ma nella pentola normale messa sul gas bisogna fare attenzione a tenere sempre la fiamma bassa e a girare ogni tanto tutta la pentola per far girare il liquido, non si deve assolutamente mescolare con qualche attrezzo perchè si rischia di rompere gli involtini. Questa volte le ho cotte nella slowcooker della Kenwood su high per 5 ore e mezza, risultato eccellente_Cind oala e plina de sarmale se adauga sosul de rosii, vinul si eventual apa pina apropae de nivelul sarmalelor, aproapte tot lichidul va fi absorbit pentru ca va avea si rolul de a fierbe orezul, cu slowcooker e totul foarte simplu dar oala normala pusa pe aragaz trebuie tinuta mereu pe foc mic si trebuie miscata din cind in cind pentru a misca lichidul, nu se amesteca absolut deloc pentru ca se risca sa se rupa sarmalele. De data asta le-am copt in slowcooker Kenwood pe high pentru 5 ore jumatate, rezultat excelent

Ed eccole qua pronte per essere mangiate calde con un ciuffo di creme fraiche e/o polenta, io fatte in questa maniera le adoro_Si iata-le gata de mincat calde cu un ciuf de smintina si/sau mamaliga

9 commenti »

  1. adriana draga,ti-au iesit niste sarmale apetisante.arata foarte bine.spre deosebire de tine eu nu pun oua la sarmale.dar intr-adevar cele mai fine sarmale raman ele din varza proaspata.

    Commento di pansy — 2 febbraio 2010 @ 01:14

  2. Multumesc. Sa stii ca daca m-ar fi intrebat cineva n-as fi stiut sa zic daca mama pune sau nu oua, m-am mirat un pic cind mi-a zis sa le adaug la compozitie, nu stiu daca le-am pus dintotdeauna sau e o noutate, n-am intrebat-o. Sincer, pentru mine sarmalele astea sunt, cele cu foi de vita nu m-au atras niciodata, de cele de post nici nu mai vorbesc. Cind mama e aici o pun sa mi le faca, apoi pun la cutiute la congelator si le am pina data viitoare.

    Commento di adriananicoleta — 2 febbraio 2010 @ 07:41

  3. eu stiu de unde vine adaosul oualor;una din ideile ptr care am facut site-ul este si asta.ai sa intelegi dupa ce incep sa ma desfasor.sa stii ca una din persoanele care indirect m-au impulsionat,indirect,desi esti mai tanara decat mine,esti si tu.fapt pentru care iti multumesc.
    a propos de sarmale,imi marturisesc apetenta pentru cele in foi de vita.numai ca eu de obicei,nu fac decat in foi de vita ci amestecate,foi de varza murata,eventual stevie,varza dulce.asta reduce duritatea foii de vita.

    Commento di pansy — 2 febbraio 2010 @ 23:09

  4. e problema de temperatura la toate,in nici un caz nu fierb sarmalele peste o ora.ptr ca toate ingredientele se fac ,gatesc, sub 20 de minute.mai mult, orezul devine pastos.temperatura de gatire trebuie sa fie 60 de grade si atunci dureaza mai mult.ca atunci cand bunicii nostri puneau oala la foc pe soba de lemne dimineata si plecau la camp sa-si faca treburile si cand se intorceau sarmalele erau gata.din fericire s-au inventat oalele care inlocuiesc aceasta procedura,si mancarea se gateste la focul aragazului mult mai repede,nu al lemnelor,cu aceleasi rezultate.conteaza temperatura si cum o pastrezi in oala.

    Commento di pansy — 2 febbraio 2010 @ 23:21

  5. am uitat sa-ti spun ca vorba mea e pupu-te

    Commento di pansy — 2 febbraio 2010 @ 23:22

  6. Primit si pupii😛 si informatiile, mersi frumos, o sa incerc odata si odata sa le fac combinate.
    Si lucrul pentru care ma bucur cel mai mult e ca te-am impulsionat.

    Commento di adriananicoleta — 3 febbraio 2010 @ 07:52

  7. mersiii !!!!! :* pt ajutorr am un proiect la scoala despre mancaruri traditionale din diferite tari siiii….. ms foarte mult

    Commento di Alexandru Mihesan — 2 novembre 2010 @ 02:19

  8. Ma bucur daca ti-am putut fi de ajutor.

    Commento di adriananicoleta — 2 novembre 2010 @ 09:16

  9. TOATE SANT BUNE ,. GATITE CU MULT GUST , SI ORNATE FF FRUMOS
    DORESC RETETA DE LA SOSUL AJVAR SHI DE LA BRANZOICELE MOLDOVENESHTI , POALE,N BRAU , FACUTE DE MAMA TA
    LA MULTZI ANI SANATATE
    RODICA.REGGIO EMILIA , ITALIA

    Commento di RODICA-STEFANIA — 4 gennaio 2014 @ 17:08


RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: