La mia cucina_Bucataria mea

2 marzo 2015

Pogacele

Filed under: 05. Pane_Pâine, 17. Ricette romene_Reţete româneşti — Adriana Nicoleta @ 18:36

La ricetta di Ottilia eseguita da Peter e modificata da me_Reteta Otiliei facuta de Peter si modificata de mine

http://artaculinara.com/forums/topic/42-ce-am-copt-azi/page__view__findpost__p__226320

pogacele1

Impasto_Aluat
500 gr farina-500 g faina
20 gr lievito di birra-20 g drojdie proaspata
250 ml acqua a temperatura ambiente-250 ml apa la temperatura camerei
4 cucchiai d’olio-4 linguri ulei 
1 cucchiaio zucchero (io ho messo fruttosio)-1 lingura zahar (eu am pus fructoza)
1 cucchiaino sale-1 lingurita sare

Ripieno_Umplutura:
ciccioli (io ho usato la pancetta)-jumari (eu am folosit kaiser)
formaggio di tipo feta-branza de burduf sau telemea

uovo e/o latte per spennellare – ou si/sau lapte pentru uns deasupra

Io ho fatto l’impasto nel modo in cui sono abituata con il Kenwood: metto prima gli ingredienti solidi, poi i liquidi, sopra il lievito e accendo con il gancio da impasto fino quando si forma la pala e si stacca dalle pareti. L’ho lasciato dentro per la prima lievitazione, l’ho steso tutto e su metà ho messo metà della quantità di pancetta fatta prima appassire in padella. Il suggerimento di Ria di passarlo nel tritacarne è ottimo, io ho usato il Bimby, si ottiene quasi una pasta molto più facile da spalmare. Ho aggiunto anche la feta sbriciolata_Eu fac aluatul in Kenwood punind mai intii ingredientele solide apoi cele lichide si la sfirsit drojdia. Amestec cu cirligul pina cind se formeaza bila de aluat si se desprinde de pe peretii vasului. Am lasat aluatul la crescut in bol si cind a fost gata am intins o foaie mare. Pe o jumatate am pus jumatate din cantitatea de kaiser pe care mai intii l-am pus la foc mic in tigaie sa lase grasimea si mai apoi dupa indicatia Riei l-am maruntit in Thermomix, se obtine astfel o pasta care e mult mai usor de intins. Am adaugat si brinza de burduf maruntita

pogacele00
Ho ripiegato l’impasto sopra il ripieno, chiuso bene i bordi e steso di nuovo. Dopo di che di nuovo su una metà ho messo il ripieno, ripiegato e risteso. In pratica si fa una sfogliatura mettendoci dentro il ripieno_Se indoaie foaia peste umplutura, se inchid bine marginile si se intinde din nou. Peste jumatate se pune din nou umplutura, se inchide si se intinde din nou

pogacele01
Ho tagliato i dischi e messi nella teglia a lievitare_Am taiat foaia si am pus in tava la crescut
pogacele02
Quando erano lievitate ho spennellato con del latte. Fatte cuocere nel forno preriscaldato a 180°C fino quando iniziano a dorare_Dupa ce au crescut le-am uns cu lapte. Coapte in cuptorul incalzit la 180°C pina cind incep sa se rumeneasca
pogacele03

6 gennaio 2015

Bastoncini con feta_Saratele cu telemea

La ricetta di Ioana_Reteta Ioanei

http://artaculinara.com/forums/topic/4929-saratelele-ioanei/page__pid__224404__st__0&#entry224404

500 gr faina – 500 gr faina
25 gr lievito fresco – drojdie cat o nuca
250 gr burro – 250 gr unt
200 gr feta – 200 gr telemea
200 ml latte – 1 pahar lapte

Io ho fatto l’impasto con il Bimby sminuzzando prima il burro, la feta, il latte ed il lievito e aggiungendo alla fine la farina, ma ognuno può farlo nella maniera che desidera.L’ho avvolto nella pellicola e conservato in frigo fino al giorno dopo quando ho steso la pasta sul piano infarinato e tagliato con lo stampo.  Ho spennellato i bastoncini con dell’uovo sbattuto, messo sopra dei semini di sesamo affumicati e infornato a 180°C ventilato fino alla doratura desiderata_Eu am facut aluatul in Thermomix amestecind mai intii laptele cu untul si drojdia si brinza, adaugind apoi faina dar fiecare poate sa il faca cum doreste.  Am acoperit aluatul cu pelicula si l-am tinut la frigider pina a doua zi cind l-am intins pe masa tapetata cu faina si l-am taiat cu sablonul. Am uns apoi saratelele cu ou batut si am pus deasupra seminte de susan afumat, le-am copt la 180°C ventilat pina cind s-au colorat cum imi place

saratele

9 settembre 2013

Minestrone estivo_Ciorbica de vara

Ingredienti: barbabietola rossa (radice e foglie), carote, zucchine, patate, sedano, fagiolini e cavolfiore, tagliati a cubetti, una cipolla rossa di Tropea tagliata finemente e poco olio, sale e brodo di pollo_Ingrediente: sfecla rosie radacina si frunze, morcovi, dovlecei, cartofi, tulpina de telina, fasole verde si conopida, taiate bucati, o ceapa rosie si putin ulei, sale si supa de pui

minestronestivoverd

 

Ho soffritto la cipolla con pochissimo olio, aggiunte le verdure, il sale e il brodo e lasciato cuocere_Am topit ceapa in putin ulei, adaugat legumele, sarea si supa si lasat sa fiarba

minestronestivo

Qui con l’aggiunta di un po’ di panna nel piatto_Aici dreasa cu un pic de smintina in farfurieminestronestivopanna

1 agosto 2012

Pollo spezzatino e salsiccia con patate_Mincarica de pui si cirnat cu cartofi

Ingredienti_Ingrediente:

– spezzatino di pollo (la carne delle sovracosce tagliata a dadini)_carnea de pe pulpa superioara taiata bucati

salsiccia di Bra_cirnati care aici se numesc salsiccia di Bra adica au doar carne macra de vita

porro e carota grattugiata, aromi e sale, patate e aneto_praz si morcov ras, mirodenii si sare, cartofi si marar

Ho messo la carne e la salsiccia in padella a fiamma alta a rilasciare il grasso, l’ho tolta e nel  liquido rilasciato ho fatto soffriggere del porro e carota grattugiata, quando erano morbide ho rimesso la carne, gli aromi e il sale, una lattina di birra e lasciato cuocere, quando si era evaporato il liquido ho aggiunto acqua e 4 patate a tocchetti, quando anche questo liquido era stato assorbito ho spento, aggiunto l’aneto tritato, mescolato, lasciare riposare una decina di minuti e servito_ Am pus la prajit in “sos propriu” carnea de pui  si cirnatii, am dat-o la o parte, pus in sosul lasat praz si morcov ras, lasat sa se inmoaie,  repus carnea, mirodenii, sare si o cutie cu bere. Foc mare si cind se terminase aproape lichidul am adaugat 4 cartofi taiati bucati si apa, cind si asta s-a terminat am stins focul, adaugat marar si amestecat.

10 luglio 2012

Borsch (Liquido di crusca fermentato)_Umplerea borsului

Si mettono in un barattolo capiente 2 manciate di crusca_Am pus 2 pumni de tarite de griu in borcan

Si aggiunge un’altra bella manciata di farina di granoturco_Am adaugat unul de faina de porumb

Si aggiunge acqua calda fino a coprirle e si mescola con un cucchiaio di legno_Si am adaugat apa calda cit sa le acopere si am mestecat cu lingura de lemn

Si mette al sole_Se pune la soare


Dopo un giorno compaiono i primi segni di fermentazione_Dupa o zi apar primele semne ca fermenteaza

Quando questa base diventa acida si aggiunge la stessa quantità di crusca e farina di granoturco insieme a 4 litri di acqua bollente_Cind prima huste e acruta se adauga aceeasi cantitate de tarite si faina plus 4 litri de apa fierbinte

si lascia riposare_se lasa sa se odihneasca

e quando è acido si usa per inacidire il borsch romeno. Il liquido si setaccia e si conserva in frigo mentre il composto si usa come partenza le altre volte_si cind e acru  se foloseste la acrit borsurile, lichidul se strecoara si se pastreaza la frigider si hustea se foloseste pentru umplut data viitoare

carne e patate_cu carne si cartofi

con polpette di carne e riso_cu perisoare

con patate (qui anche con l’aggiunta di panna acida nel piatto)_de cartofi (aici si cu smintina adaugata in farfurie)

28 giugno 2012

Covrigi

Filed under: 17. Ricette romene_Reţete româneşti — Adriana Nicoleta @ 17:54

Questi sono gli originali che io ho cercato di riprodurre_Acestia sunt covrigii cumparati la Piatra Neamt pe care am incercat sa ii copiez

Ingredienti impasto_Ingrediente aluat

250 gr farina 00 – 250 gr faina 00

250 gr farina manitoba -250 gr faina cu procent ridicat de gluten

250 ml latte – 250 ml lapte

25 gr lievito di birra fresco – 25 gr de drojdie proaspata

10 gr zucchero – 10 gr de zahar

10 gr olio – 10 gr de ulei

1 uovo – 1 ou

1 cucchiaino di sale – o lingurita de sare

Ho fatto l’impasto e l’ho messo a lievitare in una ciotola unta con poco olio e coperta con pellicola_Am facut aluatul si l-am pus sa creasca intr-un castron uns cu ulei si acoperit cu film transparent.


Ho formato i covrigi e li ho messi a lievitare_Apoi am dat forma covrigilor si le-am pus la crescut

Ho fatto un caramello con 50 gr di zucchero e 1 cucchiaio di acqua, l’ho versato poi nella pentola con acqua bollente, ho aggiunto le ciambelle lievitate e fatto cuocere qualche minuto da ogni lato_Am facut zaharul ars din 50 de grame de zahar si o lingura de apa si l-am varsat intr-o oala cu apa fierbinte,  am pus covrigii dospiti in oala si i-am lasat sa fiarba citeva minute pe fiecare parte


a scolare_i-am pus la scurs

Cotti a 250°C su ambo i lati fino quando erano ben dorati_I-am pus apoi in cuptor la 250°C si cind erau colorati deasupra i-am intors.

Spennellati con un albume d’uovo_Am batut un albus de ou si i-am uns

pronti_gata

21 giugno 2012

Pollo petto con creme fraiche e champignon_Piept de pui cu smintina si ciuperci

Ho usato per 4 persone_Am folosit pentru 4 persoane:

6 fette di petto di pollo – 6 felii de piept de pui
2 scatole di champignon – 2 cutii de ciuperci champignon
una cipolla – o ceapa
un bicchiere di vino – un pahar de vin
olio – ulei
circa 400 gr creme fraiche – circa 400 de grame de smintina

ho soffritto il petto di pollo e l’ho tenuto in caldo_mai intii am prajit in putin ulei pieptul de pui

nel sughetto formato ho soffritto la cipolla_apoi l-am pus deoparte si am calit ceapa

ho aggiunto i champignon e fatto cuocere_am adaugat champignonii taiati felii si am lasat sa fiarba, acoperit

aggiunto il petto di pollo_cind erau gata am adaugat pieptul

aggiunto la creme fraiche, lasciato ancora 3 minuti, spento e aggiunto il prezzemolo tritato, sale e pepe_apoi smintina, am lasat sa dea un clocot, sarat piperat, stins focul si pus patrunjelul

in Romania si abbina con la polenta

20 settembre 2011

Torta salata con pasta phyllo e zucchine_Placinta cu dovlecei

Ho spennellato con olio la pasta phyllo, ho sistemato le zucchine tagliate a fettine e aggiunto un po’ di feta sbriciolata_Pe foaia de placinta unsa cu putin ulei am pus dovleceii taiati feliute si am farimitat un pic de telemea.

ho fatto il rotolo_am rulat

sistemato i rotoli nella teglia, punzecchiati e versato sopra dell’uovo sbattuta mescolato con la panna_am asezat in tava si am varsat smintina amestecata cu ou si am intepat

fatto cuocere prima scoperti poi coperti fino quando era dorata in superficie_am pus la cuptor mai mai intii cu folie de aluminiu deasupra mai apoi fara pina ce era aurie deasupra

sezione_sectiune

14 agosto 2011

Zacusca di peperoni e melanzane_Zacusca de ardei si vinete

Filed under: 01. Antipasti_Aperitive, 17. Ricette romene_Reţete româneşti — Tag: — Adriana Nicoleta @ 16:58

La zacusca è una conserva romena nata per “conservare” per l’inverno peperoni e melanzane. Si mangia spalmata sul pane. Per me la zacusca è questa, cioè con peperoni e melanzane, peperoni in quantità doppia rispetto alle melanzane, ma si può fare in svariati altri modi cioè con tantissime altre verdure come per esempio carote o zucchine, con i funghi oppure con i fagioli. Il procedimento è un po’ laborioso ma il risultato è buonissimo, almeno per me. La tecnica di cottura è quella sulla piastra, avendo spazio e possibilità abbiamo allestito una piastra enorme sulla quale abbiamo arrostito l’intera quantità di verdure. Sia le melanzane che i peperoni devono essere interi ed integri per poter essere cotti interi sulla piastra fino quando la buccia è completamente bruciata e la polpa cotta. In questa maniera il sapore sarà leggermente affumicato. Oppure si possono cuocere su una piastra messa direttamente sulla fiamma del gas.

Le dosi usate sono quelle di sempre di mia madre, con qualche piccolissima modifica_Cantitatile folosite sunt cele dintotdeauna folosite de mama cu citeva mici modificari

10 kg di peperoni interi – 10 kg de ardei intregi

5 kg di melanzane intere – 5 kg de vinete intregi

1 kg di cipolla  (ho usato cipolle rosse di Tropea 1.3 kg) – 1 kg de ceapa  (am folosit 1.3 kg)

olio extravergine d’oliva (la dose di mia madre era di un litro e mezzo, io ho usato circa mezzo litro) – ulei de maline extravirgin (cantitatea folosita de mama e de un litru jumatate, eu am folosit circa jumatate de litru)

una lattina di concentrato di pomodoro (ho usato 1.4 kg di polpa di pomodoro Coalvi) – o cutie de bulion (am folosit 1.4 kg de pulpa de rosii)

sare grosso e 5 pepi in grani – sare grunjoasa si piper de 5 feluri boabe

Si puliscono con un panno umido le melanzane e i peperoni_Se curata cu o cirpa umeda ardeii si vinetele

La cottura_Coacerea

Alle melanzane si deve togliere la buccia bruciata, si mescolano un po’ nel mixer per ottenere una purea, la quantità ottenuta alla fine era di 2 kg_Vinetelor se inlatura coaja arsa, se amesteca putin pentru a obtine un piure, cantitatea obtinuta la sfirsit era de 2 kg

Si spellano i peperoni dalla buccia bruciata, senza usare acqua perchè perdono sapore e poi si frullano fino ad ottenere dei pezzettini piccolissimi, la quantità ottenuta alla fine era di 5.3 kg_Se curata de coaja ardeii fara a folosi apa pentru ca isi pierd gustul, se amesteca in mixer pina ce se obtin bucatele micute, cantitatea obtinuta la sfirsit e de 5.3 kg

Si pelano e si tagliano le cipolle e dopo si fanno soffriggere nella quantità d’olio_Se curata si se taie ceapa si se caleste in cantitatea de ulei

Si aggiungono le melanzane, i peperoni, il pomodoro, il sale ed il pepe e si fa cuocere il tutto mescolando spesso per almeno un’ora. Mia madre si fermava con l’olio affiorava in superficie, io usandone molto meno non potevo arrivare a questa condizione_Se adauga vinetele, ardeii, rosiile, sares si piperul si se lasa la fiert amestecind mereu cel putin o ora. Mama se oprea cind uleiul iesea la suprafata, eu punind mult mai putin nu puteam obtine conditia asta.

Si invasa bollente e si fanno sterilizzare i barattoli facendoli bollire_Se pune in borcane fierbinte si se sterilizeaza borcanale fierbindu-le

Quando sono freddi si ripone in dispensa_Cind sunt reci se aseaza in camara

La sua morte è spalmata sul pane_Se serveste pe piine

17 ottobre 2010

Insalata russa_Salata boeuf

Mia madre l’ha sempre fatta così e a me piace tanto perciò non cambio niente, in Romania si usa farla aggiungendo della carne di vitello_Mama a facut-o dintotdeauna asa si mie imi place mult de aceea nu schimb nimic

Mi piace mettere a bollire tutto insieme, in questo modo ottengo anche un buon brodo da congelare e usare quando serve. Uso girello di vitello, carote e patate intere pelate_Imi place sa pun totul la fiert impreuna, in felul asta obtin o supa buna care se poate congela si folosi cind trebuie. Folosesc o bucata macra de carne de vitel, morcovi si cartofi intregi curatati de coaja

Metto tutto nell’acqua fredda, aggiungo sale grosso e accendo il fuoco, quando comincia a bollire fa un po’ di schiuma che tolgo, poi controllo la cottura e tolgo le patate e le carote quando sono pronte, lasciando ancora la carne se necessario_Pun totul in apa rece, adaug sare si aprind focul, cind incepe sa fiarba face un pic de spuma pe care o arunc, apoi am controlez si cind cartofii si morcovii sunt fierti ii scot lasind daca e nevoie mai mult carnea.

Taglio tutto a cubetti aggiungendo anche dei cetriolini sott’aceto e piselli_Tai totul cuburele adaugind si castraveciori in otet si mazare

Aggiungo poca maionese, quanto basta per legare il tutto, senape, sale e pepe_Adaug un pic de maioneza si de mustar, sare si piper

Mescolo ed è pronta, a noi e a tutti gli amici che l’hanno assaggiata piace sempre_Se amesteca si e gata, noua si tutoror prietenilor care au gustat-o place mereu

23 settembre 2010

Bovino_Spezzatino con patate 1_Tocăniţă de carne de vită cu cartofi

E’ la maniera in cui mia madre usa farlo_Tocanita de carne de vita cu cartofi, asa cum o face mama mea
Per 4 persone ho usato circa 600 grammi di carne di vitello a pezzi_Pentru 4 persoane am folosit circa 600 de grame de carne de vita bucati

Ho fatto rosolare la carne in 2 cucchiai di olio e dopo ho aggiunto mezzo bicchiere di vino rosso_Am pus-o in tigaie cu 2 linguri de ulei si dupa ce s-a rumenit putin am adaugat jumatate de pahar de vin alb sec.

Ho tagliato 3 cipolle_Am taiat 3 cepe.

Ho aggiunto la cipolla alla carne_Am amestecat ceapa cu carnea

e ho aggiunto un bicchiere di acqua, nulla vieta usare il brodo per avere più sapore_si am adaugat un pahar de apa. Se poate folosi si supa, asa vine mai gustoasa.

nel frattempo ho pulito e tagliato a pezzi 4 grosse patate a buccia rossa che amo molto_intre timp am curatat 4 cartofi mari, am folosit cei cu coaja rosie care imi plac foarte mult.

Dopo che la cipolla si è ammorbidita ho aggiunto le patate e un’altro bicchiere di acqua_Cind ceapa era moale am adaugat cartofii si un alt pahar cu apa

Quando le patate erano al dente ho aggiunto mezzo bicchiere di salsa di pomodoro ed il sale e lasciato bollire ancora per 5 minuti_Cind cartofii erau gata am adaugat jumatate de pahar de suc de rosii si sare si am lasat sa fiarba inca 5 minute

Ho tritato l’aneto_Am taiat mararul

Ho spento il fuoco, aggiunto l’aneto e messo il coperchio. Ho lasciato riposare 5 minuti_Am stins focul, adaugat mararul si pus capacul. Am lasat 5 minute.

e questo è il risultato_si acesta e rezultatul

primo piano_prim plan

6 settembre 2010

Insalata orientale_Salata orientala

Non so da dove prende il nome, i miei la chiamavano così e a volte mio padre la preparava per cena_Asa au numit-o dintotdeauna ai mei, cindva, cind tata pregatea cina
Ho fatto bollire 6 patate intere con la buccia di media grandezza, le ho spellate e tagliate a pezzi_Am fiert cu coaja 6 cartofi noi, mai mari decit pumnul meu, i-am curatat si taiat bucati
Imagine Atasata
ho fatto bollire 6 uova, pulite e tagliate a pezzi_am fiert 6 oua, pe care le-am curatat  si taiat bucatele
Imagine Atasata
ho tagliato a pezzi dei peperoni arrosto conservato nell’olio, non sottaceti, il barattolo era di 540 gr_am taiat apoi continutul unui borcan de 540 de gr de ardei capia copti conservati in ulei
Imagine Atasata
ho aggiunto 200 gr di olive taggiasche denocciolate insieme al loro olio_am pus apoi 200 de gr de masline mici din Liguria (taggiasche) cu tot uleiul pe care il aveau
Imagine Atasata
e una cipolla tagliata a fettine (poi la sfrego bene nelle mani con del sale abbondante e poi la sciacquo bene con l’acqua, in questo modo non è più forte)_si apoi o ceapa alba taiata fideluta  pe care, in prealabil  am frecat-o bine cu sare si am clatit-o bine de tot cu apa rece
Imagine Atasata
Voilà
Imagine Atasata

3 settembre 2010

Melanzane crema_Salata de vinete

In Romania per fare questa crema si usa far cuocere le melanzane intere o direttamente sulla fiamma del gas come in queste foto, o sulla piastra, o sulla griglia. Si potrebbero far cuocere anche al forno ma perdono qual sapore deliziosissimo di affumicato che le distingue. Poi una volta la polpa cotta la si mescola con della maionese, sale  e/o cipolla, solo con dell’olio e dell’aglio, ognuno come preferisce. La mia variante, quella che ha sempre fatto mia madre e quella che piace a me è con un po’ di maionese, giusto per farle cambiare colore, sale e pochissima cipolla tritata finissimamente, mi piace sentire il gusto e crocchiare tra i denti qualche pezzettino minuscolo di cipolla. Sempre mia madre sosteneva che la polpa di melanzana cotta non deve venire in contatto con del metallo perchè diventa amara perciò bisognerebbe usare un coltello di legno, uno scolapasta di plastica. Sinceramente credo che la bontà del risultato dipenda dalla qualità della melanzana più che da gli strumenti che si usano per cucinarla.

Si comincia vestendo per bene il gas per evitare di passare ore a pulirlo, con della carta stagnola_Se incepe prin a captusi bine aragazul pentru a evita orele necesare curatirii lui dupa aceea, cu folie de aluminiu

Si adagia sopra la melanzana intera, senza che le si tolga il picciuolo, senza buccarla e poi la si gira da tutte le parti fino quando è ben cotta, si nota che la buccia si carbonizza quasì e lei si sgonfia. Bisogna fare attenzione perchè potrebbe scoppiare, significa solo che si apre un taglietto nella buccia, e in quel momento fuoriesce un po’ si vapore bollente, poi si ferma_Se aseaza deasupra vinata intreaga, fara a i se inlatura codita, fara a o gauri si se intoarce pe toate partile pina cind e coapta bine, se observa ca aproape se carbonizeaza coaja si ca se dezumfla. Trebuie sa se faca atentie pentru ca ar putea exploda, inseamna doar ca se deschide o taietura in coaja, si in acel moment ies vapori fierbinti, care in citeva secunde se termina

Si elimina completamente tutta la buccia arrostita e si mette a scolare la polpa_Se elimina coaja si se pune pulpa la scurs

Che si mescola poi con un po’ di maionese, sale e cipolla trittata finemente. A me piace da morire mangiarla spalmata sul pane oppure su fette di pomodoro buono oppure ancora su falde di peperoni arrostiti. Ma ognuno può accompagnarlo al piatto che più le piace_Si se amesteca cu un pic de maioneza, sare si ceapa taiata foarte fin

Fagioli e salsiccia_Fasole cu cirnat

Questi sono i fagioli che ho usato_Asta e fasolea pe care am folosit-o, in traducere ar insemna bombonele, pentru ca sunt foarte mici


Messa a bagno in acqua_Pusa in apa ca sa se umfle


ho coperto di acqua i fagioli e lasciati bollire fino quando si è consumata tutta l’acqua e questa operazione l’ho ripetuta 2 volte_ am acoperit fasolea cu apa si am lasat sa fiarba la foc mare pina ce s-a evaporat si am repetat operatia asta de 2 ori

Ho fritto in poco olio della salsiccia chiamata cabanos e delle costine di maiale affumicate_Intre timp am prajit in putin ulei coastele si cabanosul


Ho tolto la carne e messo a cuocere il soffritto_Am scos carnea si am pus un amestec de morcov, ceapa si tija de telina si l-am inabusit in restul uleiului in care prajisem carnea


Ho aggiunto i fagioli e una bottiglia di salsa di pomodoro_Am adaugat fasolea si am pus o sticla de sos de rosii


Ho fatto cuocere fino quando si è consumato il liquido perchè a me non piace brodosa e poi ho aggiunto la carne_Am lasat sa fiarba si cind se evaporase aproape tot lichidul am adaugat carnea, precizez ca nu ne place lichida ci asa mai cremoasa

A fiamma spenta ho aggiunto un trito di aneto, prezzemolo e levistico. In Romania si usa accompagnarlo con delle verdure conservate in salamoia, nel mio caso dei cetriolini_Am stins focul si amestecat cu  marar, patrunjel si leustean tocat

20 marzo 2010

Drob

Filed under: 01. Antipasti_Aperitive, 17. Ricette romene_Reţete româneşti — Tag: — Adriana Nicoleta @ 23:53

E’ l’antipasto tipico pasquale romeno nato per utilizzare le interiora del agnello che finisce arrosto sulla stessa tavola pasquale_E aperitivul tipic de Paste nascut pentru a folosi maruntaiele mielului care se transforma in friptura pe aceeasi masa festiva

Ingredienti_Ingrediente
1 kg di frattaglie di agnello (fegato, polmone, cuori, reni, pezzi di carne di scarto)_1 kg de maruntaie de miel (ficat, plamin, inima, rinichi, bucati de carne  care nu se folosesc la altceva)
1-2 cipolle_1-2 cepe
1 fetta di pane raffermo_1 felie de piine uscata
2 cucchiai di farina_2 linguri de faina
3 uova _3 oua
prezzemolo, aneto, sale e pepe q.b._patrunjel, marar, sare si piper dupa gust

Si usa il cuore, il fegato e il polmone dell’agnello, ovviamente si può fare anche in altri momenti dell’anno con le frattaglie di altri animali. Ad ogni modo le frattaglie si tagliano a pezzi abbastanza grossi e si mescolano con la cipolla tagliata a pezzi e si fanno stufare in una pentola antiaderente mescolando sempre senza aggiungere acqua_Se foloseşte inima, ficatul  şi plăminii mielului, dar in orice caz se poate face şi in alte momente ale anului cu măruntaie de porc, viţel sau vită. Le-am tăiat bucăţele şi le-am pus in tigaie impreună cu ceapa şi le-am fiert inăbuşit amestecind des fara a ajunge apa.

Si fa raffreddare aggiungendo il pane anche raffermo che assorbirà il liquido_Cind totul era gata am adăugat piinea uscata care a absorbit restul de lichid.

Si sminuzza il tutto (o a coltello per chi ha pazienza, o con il tritacarne oppure nel robot facendo però attenzione a lasciare dei pezzettini minuscoli), poi si aggiungono  2 cucchiai di farina, 3 uova, sale, pepe, prezzemolo e aneto. Si mette in una teglia da forno, a me piace rettangolare ma nulla vieta di usare anche altre teglie. In questo caso io l’ho foderata con carta forno ma si può anche imburrare e infarinare oppure per una versione più elegante si può “rivestire” di pasta da pane o pasta sfoglia. Altretanto in questo momento si possono inserire nel composto delle uova sode_Am dat apoi prin maşina de tocat carne tot amestecul şi apoi am adăugat 2 linguri de făină, 3 ouă, sare, piper, pătrunjel şi mărar. Se aseaza in forma, mie imi place sa-l fac in cea dreptunghiulara dar se poate folosi orice alta forma. In acest caz eu am folosit hirtia de copt dar se poate si unge cu unt si tapeta cu faina sau pentru o versiune mai eleganta se poate pune in aluat de piine sau aluat frantuzesc. De asemenea in acest moment se pot introduce in compozitie oua fierte

Questo è stato cotto per un’ora a 180°C, se si dovesse usare la pasta bisognerebbe aumentare i tempi, comunque si toglie dal forno solo quando lo stuzzicadenti esce pulito_Am copt la 180°C, o oră, aşa cum se vede din poză se lasa la cuptor pină ce face o coajă uscată deasupra şi scobitoarea iese curată.

si affetta e si serve freddo_sectiune

accompagnato preferibilmento con della senape_servit de preferinta cu mustar

nel composto si possono mettere le uova sode e allora la fetta avrà questo aspetto_in compozitie se pot pune oua fierte si atunci felia va avea acest aspect

drob

1 febbraio 2010

Sarmale

Filed under: 03. Secondi_Feluri II, 17. Ricette romene_Reţete româneşti — Tag:, , — Adriana Nicoleta @ 22:48

Le “sarmale” sono degli involtini, la foglia può essere di verza, di foglie di vite  oppure altre foglie verdi di giusta misura da usare in primavera quando sono tenere. Solitamente gli ingredienti principali del ripieno sono la carne tritata ed il riso. In quaresima la carne viene sostituita da funghi. A volte il riso può essere sostituito in alcune regioni da chicchi di granoturco frantumati in pezzettini della grandezza del chicco di riso. Ogni familia ha la sua ricetta, c’è chi ci mette anche della pancetta nel ripieno, c’è chi usa la verza in salamoia, questa è la versione che fa mia madre e che piace a me_Fiecare familie are reteta sa, unii pun si sunculita in umplutura, altii folosesc varza murata, mama mea asa le face si mie asa imi plac.

Ai tempi della mia infanzia in Romania esisteva solo un tipo di cavolo ed era molto semplice, lo compravi e facevi gli involtini. Qui esistono più varietà di cavolo e tutte le volte il problema principale è trovare il cavolo adatto, abbiamo provato una sola volta con mia madre a fare gli involtini con l’altro tipo di cavolo chiamato in alcuni posti crati che assomiglia come colore a questo ma ha la foglia liscia e molto dura che non diventa morbida neanche dopo 6 ore di cottura, non ci piace, e allora restiamo fedeli a questo tipo di cavolo che mia madre usa da sempre perchè il risultato è che gli involtini si sciolgono in bocca. In inverno la verza usata era quella conservata in salamoia, non avendola quì mia madre ha un altro sistema per ammorbidirla che racconterò in seguito_Pe vremurile copilariei in Romania exista o singura varza si era simplu, cumperi varza, faci sarmale. Aici exista mai multe feluri deci de fiecare data problema principala este sa gasesti varza potrivita, am incercat o singura data sa facem cu mama sarmale cu alt tip de varza care ii seamana la culoare dar are frunza neteda si tare care nu se inmoaie nici dupa ce a fiert 6 ore, nu ne place, raminem fidele verzei pe care mama a folosit-o dintotdeauna pentru ca rezultatul e ca “se topesc in gura”.

Ingredienti per circa 40 involtini_Ingrediente pentru circa 40 de sarmale:

900 gr verza già preparata come sotto_900 gr varza deja pregatita ca mai jos

350 gr cipolla a cubetti_350 gr de ceapa taiata cubulete

900 gr carne tritata mista (maiale e bovino)_900 gr carne macinata mixta (porc si vita)

450 gr di riso (ho usato il carnaroli)_450 gr de orez

2 uova _2 oua

sale, pepe, erbe aromatiche (io questa volta ho usato solo dell’aneto secco)_sare, piper, verdeata (eu de data asta am pus numai marar uscat)

circa 200 ml salsa di pomodoro_200 ml suc de rosii

circa 200 ml vino bianco secco_200 ml vin alb sec

La verza si prepara così, si riempie d’acqua salata  una pentola nella quale deve entrare la verza intera, si porta a bollore aggiungendo il succo di un limone (in assenza del bors, un liquido ottenuto dalla fermentazione della crusca e che serve per inacidire le minestre romene) . Si spegne il fuoco e si lascia riposare la verza per una mezz’oretta, man mano che le foglie esterne si ammorbidiscono si staccano, si toglie la costa centrale dura di ciascuna foglia e di conseguenza si tagliano a metà. Le coste si tagliano a pezzettini perchè serviranno per fare il “letto” nella pentola_Varza se pregateste astfel, se umple o oala cu apa sarata in care trebuie sa intre varza intreaga, cind apa incepe sa fiarba se adauga sucul de la o lamiie (sau bors pentru cine are). Se stinge focul si se lasa varza o jumatate de ora, pe  masura ce frunzele din exterior se inmoaie se desprind si tot asa pina la sfirsit. Fiecarei frunze i se taie coasta centrala si deci frunza se taie in doua, toate coastele se taie marunt pentru ca vor constitui “baza”

Il ripieno si fa mescolando a crudo la cipolla, la carne, il riso, le uova, sale e pepe, metà della salsa di pomodoro e prezzemolo e/o aneto_Umplutura se face amestecind de crude ceapa, carnea, orezul, ouale, sare si piper, jumatate din sucul de rosii, patrunjel si/sau marar

Si cominciano a fare gli involtini mettendo nel palmo della mano la foglia di verza, si mette un cucchiaio di ripieno_Se incepe sa se impatureasca sarmalele punind frunza de varza in palma, apoi o lingura de umplutura

Si comincia a rotolare_Se incepe sa se ruleze

Fino quando tutta la foglia è rotolata_Pina cind toata frunza e rulata

Ognuno dei due bordi si spinge all’interno, in questa maniera gli involtini sono ben sigillati e non si apriranno più_Fiecare dintre cele 2 capete se impinge in interior, in acest fel sarmalele sunt bine sigilate si nu se vor deschide

Si mettono uno accanto all’altro formando uno strato sopra l’altro sul letto fatto con gli avanzi di verza e un goccio d’olio, questa volta ho scelto di cuocerli nella slow_Se aseaza unul linga altul formind straturi suprapuse pe “baza” facuta din resturile de varza cu un pic de ulei

Quando la pentola è piena di involtini si aggiunge la restante salsa di pomodoro, il  vino ed eventualmente acqua quasi fino al livello degli involtini, quasì tutto il liquido sarò assorbito perché servirà anche a cuocere il riso, con la slow è tutto molto semplice ma nella pentola normale messa sul gas bisogna fare attenzione a tenere sempre la fiamma bassa e a girare ogni tanto tutta la pentola per far girare il liquido, non si deve assolutamente mescolare con qualche attrezzo perchè si rischia di rompere gli involtini. Questa volte le ho cotte nella slowcooker della Kenwood su high per 5 ore e mezza, risultato eccellente_Cind oala e plina de sarmale se adauga sosul de rosii, vinul si eventual apa pina apropae de nivelul sarmalelor, aproapte tot lichidul va fi absorbit pentru ca va avea si rolul de a fierbe orezul, cu slowcooker e totul foarte simplu dar oala normala pusa pe aragaz trebuie tinuta mereu pe foc mic si trebuie miscata din cind in cind pentru a misca lichidul, nu se amesteca absolut deloc pentru ca se risca sa se rupa sarmalele. De data asta le-am copt in slowcooker Kenwood pe high pentru 5 ore jumatate, rezultat excelent

Ed eccole qua pronte per essere mangiate calde con un ciuffo di creme fraiche e/o polenta, io fatte in questa maniera le adoro_Si iata-le gata de mincat calde cu un ciuf de smintina si/sau mamaliga

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.