La mia cucina_Bucataria mea

24 febbraio 2010

Coniglio alla monferrina

Questa è una ricetta tradizionale piemontese, si serve come aperitivo. L’ho sempre fatto “come si deve”, solo questa volta ho apportato una piccola modifica aggiungendo l’aceto balsamico, l’ho assaggiato da poco così in un ristorante e mi è piaciuto perciò ho voluto provare_Aceasta este o reteta traditionala piemonteza, se serveste ca aperitiv. L-am facut intotdeauna “cum trebuie”, doar de data aceasta am facut o mica variatie adaugind otetul balsamic, l-am gustat asa de curind intr-un restaurant si mi-a placut asa ca am vrut sa il incerc.
Ingredienti_Ingrediente
un coniglio a pezzi_un iepure taiat bucati
per il brodo: acqua, una cipolla steccata con chiodi di garofano, una carota, foglie di salvia, un rametto di rosmarino, gambi di prezzemolo, sale e pepe_pentru supa: apa, o ceapa “captusita” cu cuisoare, un morcov, foi de salvie, o ramura de rozmarin, cozi de patrunjel, sare si piper
Per la conservazione: spicchi d’aglio, foglie di salvia, olio extravergine d’oliva, facoltativo aceto balsamico
_Pentru maturare: catei de usturoi, frunze de salvie, ulei de masline extravirgin, optional otet balsamic
Preparare un brodo concentrato di ortaggi facendo bollire le verdure_Pregatiti o supa concentrata de legume fierbindu-le


Consumato un bel po’ di brodo mettetevi a bollire il coniglio a pezzi. Tirarlo su quando la carne si stacca dalle ossa. Quando si è un po’ raffreddato staccate dalle ossa con le mani tutta la carne possibile facendone dei pezzi piccoli. Lasciate raffreddare e asciugare i pezzi, prendere in fine una terrina e disporvi uno strato di carne di coniglio, piazzarvi sopra dei spicchi d’aglio interi e foglie di salvia fresche quindi irrorare di olio extravergine di oliva curando che tutto il coniglio se ne imbibisca, aggiungete anche un po’ di aceto balsamico. Allo stesso modo fare un secondo e terzo strato fino quando finiscono gli ingredienti_Dupa ce supa a fiert putin se adauga bucatile de iepure care se scot cind carnea e fiarta bine si se desprinde de pe oase. Dupa ce s-a racit putin se desprinde cu miinile toata carnea de pe oase, facind bucatele mici. Se lasa sa se raceasca si sa se svinte, se ia o forma si se face un strat de carne, deasupra se pun citiva catei de usturoi si frunze de salvie proaspete si apoi abundent ulei si un pic de otet, carnea trebuie sa fie acoperita de ulei. In acelasi fel se face al doilea si al treilea strat pina cind se termina ingredientele.


Tenere in frigo coperchiato per almeno una notte e aggiungere altro olio se necessario. In questo modo la carne di coniglio lo assorbe diventando perciò tenera come un tonno. Io lo tolgo dal frigo e dall’olio un’ora prima di servirlo. Si mantiene benissimo in frigo per parecchi giorni, se avanza_Se lasa la frigider acoperit cel putin o noapte si se mai adauga ulei daca e necessar. In acest fel carnea de iepure il absoarbe si devine moale precum carnea de ton. Eu obisnuiesc sa il scot din frigider si din ulei cu o ora inainte de a-l servi. Se mentine foarte bine la frgider citeva zile, daca ramine.

Annunci

21 febbraio 2010

Flan di peperoni_Flan de ardei

Ingredienti_Ingrediente:

200 gr falde di peperoni arrostiti_200 gr de ardei copti

200 gr di panna liquida_200 gr de smintina lichida

2 uova_2oua

Io ho frullato il tutto nel Bimby, ho messo nello stampo e ho fatto cuocere a bagnomaria per 30 minuti a 180°C_Eu am amestecat totul in Thermomix, am pus in forme si am copt la bain-marie pentru 30 de minute la 180°C

E’ morbido e buonissimo, proprio come quello mangiato al ristorante che ho tentato di riprodurre_E moale si foarte bun, exact ca cel pe care l-am mincat la restaurant si pe care am incercat sa il refac

Risotto al Castelmagno, noci e miele_Risotto cu brinza Castelmagno, nuci si miere

E’ una ricetta tradizionale piemontese, io ho mantenuto gli ingredienti ma il procedimento l’ho fatto alla mia maniera_E o reteta traditionala piemonteza, eu am pastrat ingredientele dar reteta am facut-o in stilul meu

Ho tostato le noci a pezzettini e le ho tolte dal wok. Ho tostato il riso e l’ho tolto dal wok. Ho aggiunto un goccio d’olio nel quale ho soffritto una cipolla piccola_Am prajit nucile bucatele si le-am scos din wok. Am prajit orezul si l-am scos din wok. Am adaugat putin ulei in care am prajit o ceapa mica

Ho aggiunto il riso, ho mescolato e ho sfumato con un bicchiere di vino bianco secco piemontese_Am adaugat orezul, am amestecat si am deglasat cu un pahar de vin alb sec piemontez

Ho aggiunto poi man mano dell’acqua bollente fino quando il riso era al dente. Ho spento il fuoco e aggiunto il castelmagno a pezzettini e il burro a pezzi_Am adaugat apoi pe rind apa fierbinte pina cind orezul era fiert al dente. Am stins focul si am adaugat brinza castelmagno si untul bucati

Dopo aver impiattato ho messo sopra i pezzettini di noce tostati e ho fatto dei fili di miele di acaccia_Dupa ce am pus orezul in farfurie am asezat deasupra bucatile de nuca prajite si am trasat si fire de miere de salcim

Buonissimo_Foarte bun

22 novembre 2009

Torta alle nocciole_Tort de alune

La ricetta si trova anche qui_Reteta se gaseste si aici

http://artaculinara.com/forum/viewtopic.php?f=5&t=9

Ingredienti_Ingrediente

6 albumi – 6 albusuri

200 gr di zucchero – 200 de gr de zahar

200 gr di nocciole tostate – 200 de gr de alune prajite

100 gr di fecola di patate – 100 de gr de amidon din cartofi

Ho mescolato lo zucchero con le nocciole nel Bimby_Am amestecat zaharul cu alunele in Thermomix

Ho montato a neve gli albumi_Am batut spuma albusurile

Ho mescolato pianissimo i 2 composti_Am amestecat cu foarte multa atentie si incet cele 2 compozitii

Ho versato nello stampo_Am pus in tava

Ho cotto 45 minuti a 180°C_Am copt 45 de minute la 180°C

e servito insieme al caffè_si servit la cafea

22 luglio 2009

Tomini al verde

I tomini freschi sono un formaggio piemontese fresco_Tomini piemontese inseamna brinza de vaca proaspata, un picut acruta

La salsa verde l’ho fatta mescolando a occhio olio extravergine  toscano,  prezzemolo ed aglio._ Sosul verde l-am obtinut amestecind ulei extravirgin de masline cu patrunjel si usturoi.

a volte li preparo così:  tomini tagliati a fette e conditi con un po’ d’olio e paprika, peperoncino, canella, “saporita”, origano_Uneori ii pregatesc astfel: tomini taiati felii si condimentati cu un pic de ulei si boia, ardei iute, scortisoara, un amestec de mirodenii numit aici “saporita”, oregano

Pesce_Acciughe in salsa verde_Ansoa cu sos verde

Ho comprato un chilo di acciughe sotto sale, le ho pulite togliendo la testa e la spina centrale e lavandole sotto il getto d’acqua. Ho mescolato a occhio olio extravergine  toscano,  prezzemolo ed aglio e ho versato sopra le acciughe, si mantengono in frigo giorni_Am cumparat un chilogram de ansoa sarate si le-am curatat eliminindu-le capul si spina dorsala si spalindu-le de sare. Sosul verde l-am obtinut amestecind ulei extravirgin de masline cu patrunjel si usturoi. Se pastreaza la frigider citeva zile bune.

21 luglio 2009

Grissini torinesi_Grisine torinese

Filed under: 05. Pane_Pâine — Tag:, , , — Adriana Nicoleta @ 07:09
 Ingredienti_Ingrediente:

* 500 gr farina di grano 00 – 500 gr de faina de griu 00
* 8 g di sale fino – 8 gr de sare fina
* 15 gr di lievito di birra fresco – 15 gr de drojdie proaspata
io sciogo il lievito con un cucchiaino di malto d’orzo, o miele o zucchero
eu  dizolv drojdia cu o lingurita de melasa de orz sau miere sau zahar
* 200-250 mla acqua, questo dipende dalla farina, il mio consiglio è di cominciare con 200 ml e se necessario aggiungere ancora un po’ fino quando l’impasto si forma bene
– 200-250 ml apa, aici depinde de faina, sfatul meu e sa se inceapa cu 200 de ml pentru ca apoi sa se ajunga daca mai e nevoie pina cind se formeaza bine aluatul
* 50 gr olio di oliva – 50 gr de ulei de maslline

gris1

Metto nel Ken la farina mescolata con il sale, facio la fontana in mezzo e aggiungo il liquidi e per ultimo il lievito sciolto, accendo in Ken prima su velocità minima poi man mano aumento e lascio girare fino quando l’impasto si stacca dalle pareti e dal gancio_Pun  in Ken faina amestecata cu sarea, fac gaura in mijloc si vars lichidele si deasupra drojdia, actionez malaxorul mai intii la viteza minima pe care o maresc apoi treptat si las sa invirta pina cind se desprinde aluatul de pe pereti si de pe cirlig care se invirte.

gris2L’impasto pronto_Aluatul terminat

gris3
Con il mattarello stendo una sfoglia di 1 cm di altezza e spennello bene con olio la superficie (se non si fa questa operazione si crepano) e li lascio lievitare teoricamente 50 minuti_Intind cu sucitorul un dreptunghi de cel mult 1 cm inaltime si ung cu ulei suprafata (daca nu, se crapa) si las sa creasca vreo 50 de minute in teorie

gris4
Prendo dai bordi ogni striscia e la tiro, io mi limito a tirarla della lunghezza della mia teglia da forno, questa è l’operazione di stiramento per la quale questi grissini in Piemonte si chiamano “stirati”_Iau fiecare fisie de capete si o intind pina cind sunt lungi cit tava mea de la cuptor, asta e operatia de intindere datorita careia aceste grisine aici in Piemonte se numesc “intinse”

gris5

Si fanno cuocere a 200°C ventilato se ci sono più teglie da cuocere e ce ne sono perchè vengono 3-4 teglie di grissini e si fanno cuocere 20 minuti teoricamente, in pratica bisogna seguirle per evitare che si bruccino i bordi._Se pun la 200°C la cuptor ventilat daca sunt mai multe tavi si sunt 3-4 tavi. Teoretic ar trebui sa stea vreo 20 de minute, practic trebuie verificat mereu pentru ca cele mai subtiri risca sa se arda foarte usor.

Questi sono fatto con farina di grano duro_Acestea sunt facute cu faina din griu dur

gris7
Questi sono in parte con semi di cumino, mescolati dal principio con la farina, gli altri con le olive. Quelle con cumino sono eccellenti, quelli con olive un po’ meno perchè poco croccanti_Acestea sunt o parte cu seminte de chimion (le-am amestecat de la inceput cu faina) si cealalta cu masline. Cele cu chimion sunt excelente, cele cu masline prea moi

gris6

Blog su WordPress.com.